fbpx

10.05.22

Notizie

Decreto Aiuti: in arrivo contributi a fondo perduto per le Pmi italiane

Che il conflitto Russia – Ucraina stava impattando anche sull’economia mondiale era prevedibile. Dalle ipotesi ai fatti il passo è stato breve. Adesso, però, si prova a porre rimedio. Il decreto Aiuti, nell’intento di dare sostegno alle aziende che hanno subito un calo del fatturato a seguito del conflitto, stanzia 200 milioni di euro nel Fondo istituito ad hoc e rivolto alle piccole e medie imprese come contributo a fondo perduto.

Si attende ancora il decreto attuativo del Ministero dello Sviluppo economico, ma già qualche notizia trapela. Oltre ad essere state individuate le Pmi, infatti, si fa la lista dei settori economici a cui si rivolge la misura e sono, soprattutto, quelli appartenenti alla catena di approvvigionamento.

Si parla anche di requisiti di accesso. Occorre che le imprese abbiano realizzato negli ultimi due anni operazioni di vendita di beni o servizi, compreso l’approvvigionamento di materie prime e semilavorati, con l’Ucraina, la Federazione russa e la Bielorussia, pari almeno al 20% del fatturato aziendale totale; aver registrato un aumento di almeno il 30% del costo di acquisto medio per materie prime e semilavorati nel corso dell’ultimo trimestre antecedente l’entrata in vigore del decreto rispetto al costo di acquisto medio del corrispondente periodo dell’anno 2019 (per le imprese costituite dal primo gennaio 2020 l’aumento del costo è rapportato al corrispondente periodo dell’anno 2021); aver subito nel corso del trimestre antecedente l’entrata in vigore del decreto un calo di fatturato di almeno il 30% rispetto all’analogo periodo del 2019.

Il contributo sarà calcolato applicando una percentuale pari alla differenza tra l’ammontare medio dei ricavi relativi all’ultimo trimestre anteriore all’entrata in vigore del decreto e l’ammontare dei medesimi ricavi riferiti al corrispondente trimestre del 2019 e così distribuito: 60% per i soggetti con ricavi relativi al periodo d’imposta 2019 fino a 5 milioni di euro; 40% per i soggetti con ricavi relativi al periodo d’imposta 2019 da 5 milioni di euro  a 50 milioni di euro.

I contributi non potranno superare la soglia massima di 400mila euro per beneficiario.

Homepage > Notizie > Notizie > Decreto Aiuti: in arrivo contributi a fondo perduto per le Pmi italiane
Fondo Impresa FemminileL'incentivo nazionale che sostiene la nascita e il consolidamento delle imprese guidate da donne

APERTURA TERMINI PER LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA
- 5 MAGGIO 2022 PER LE NUOVE IMPRESE
- 24 MAGGIO 2022 PER LE IMPRESE GIA' COSTITUITE
Newsletter

Vuoi ricevere la nostra newsletter e rimanere aggiornato sulle nostre pubblicazioni?