27.03.24

Notizie

Agevolazioni fiscali per l’ampliamento delle superfici agricole coltivate da giovani imprenditori

Agevolazioni fiscali per l’ampliamento delle superfici agricole coltivate da giovani imprenditori agricoli che si avvicinano al settore.

Con la legge 15 marzo 2024 n.36 e pubblicata in Gazzetta Ufficiale lo scorso 26 marzo 2024, il Governo predispone una serie di misure atte a favorire la permanenza dei giovani nel settore agricolo e il ricambio generazionale.

E è proprio contenuto nell’art. 7 il dettaglio dell’agevolazioni fiscale atta alla causa.

A decorrere dal primo gennaio 2024, infatti, per i giovani imprenditori agricoli con la qualifica di coltivatore diretto o di imprenditore agricolo professionale, regolarmente iscritti alla relativa gestione previdenziale e che acquistino o permutino terreni agricoli e loro pertinenze, l’imposta di registro e le imposte ipotecaria e catastale sono versate nella misura del 60% di quelle, ordinarie o ridotte, previste dalla legislazione vigente.

La legge prevede anche dei cosiddetti “Servizi di sostituzione” (art.9), in base a cui le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano possono prevedere, nell’ambito degli ordinari stanziamenti di bilancio, programmi per favorire il ricambio generazionale nelle imprese agricole tramite l’erogazione di incentivi alle associazioni costituite in maggioranza da giovani imprenditori agricoli per la gestione di servizi di sostituzione nelle aziende associate, prevedendo, in particolare, tra i casi di sostituzione, la sostituzione dell’imprenditore, del coniuge o di un coadiuvante, la frequenza di corsi di formazione e di aggiornamento professionale da parte dei giovani imprenditori agricoli associati e l’assistenza a minori di età inferiore a otto anni.

Le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, inoltre, possono prevedere incentivi per il mantenimento dell’unità aziendale e il ricambio generazionale delle imprese agricole mediante l’utilizzo del “patto di famiglia”, a condizione che gli aventi causa proseguano l’esercizio dell’attività d’impresa o detengano il controllo per un periodo non inferiore a cinque anni dalla data del trasferimento, rendendo, contestualmente alla presentazione della dichiarazione di successione o all’atto di donazione, con apposita dichiarazione in tal senso.

 

 

Fonte: Gazzetta Ufficiale 26 marzo 2024
Foto di  Dan-Meyers su Unsplash
Homepage > Notizie > Notizie > Agevolazioni fiscali per l’ampliamento delle superfici agricole coltivate da giovani imprenditori