fbpx

14.01.22

Notizie

Auto a benzina e diesel: ecco quando e cosa cambierà nei trasporti

La sostituzione dei veicoli alimentati a benzina e diesel con motori a combustione interna è un dato di fatto. A lasciare ancora qualche punto di domanda è il quando avverrà questo passaggio epocale nel mondo dei trasporti.

Il percorso di decarbonizzazione del settore, infatti, è stato definito dal Comitato interministeriale per la transizione ecologica e dovrà avvenire, a quanto reso noto finora dal Ministero della Transizione ecologica, entro il 2035, mentre per i furgoni e i veicoli da trasporto commerciale leggeri entro il 2040.

Certo che immaginare la definitiva estinzione dei motori termici, come fossero dinosauri, in un periodo temporale che va da ora a fra un decennio, è più difficile. Un passaggio che segnerà la fine di un’era e l’inizio di un nuovo lustro. Drastico, repentino, risolutivo? È ancora presto per dirlo. Il percorso è appena iniziato e occorrerà mettere in campo tutte le soluzioni funzionali alla decarbonizzazione dei trasporti in una logica di “neutralità tecnologica”, così come specificato dallo stesso Ministero, valorizzando, pertanto, non solo i veicoli elettrici, ma anche le potenzialità dell’idrogeno, nonché riconoscendo il ruolo imprescindibile dei biocarburanti, in cui l’Italia sta costruendo una filiera domestica all’avanguardia.

Per quanto riguarda i costruttori di nicchia, misure specifiche potranno essere eventualmente valutate con la Commissione europea all’interno delle regole comunitarie.

Dal fronte rivenditori, invece, è già tempo di programmare il cambio di rotta… e pure il contenuto del proprio parco macchine.

Homepage > Notizie > Notizie > Auto a benzina e diesel: ecco quando e cosa cambierà nei trasporti
Fondo Impresa FemminileL'incentivo nazionale che sostiene la nascita e il consolidamento delle imprese guidate da donne

APERTURA TERMINI PER LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA
- 5 MAGGIO 2022 PER LE NUOVE IMPRESE
- 24 MAGGIO 2022 PER LE IMPRESE GIA' COSTITUITE
Newsletter

Vuoi ricevere la nostra newsletter e rimanere aggiornato sulle nostre pubblicazioni?