07.06.24

Notizie

Bando digitale sociale: agevolazioni per gli enti del Terzo settore

Gli enti del terzo settore hanno tempo fino al 19 luglio 2024 per accedere alle agevolazioni concesse dal “Bando digitale sociale”, che destina 15 milioni di euro, nell’ambito del Fondo per la Repubblica digitale, al sostegno di progetti volti ad accrescere le competenze digitali.

Come si legge nel sito dedicato al Fondo per la Repubblica Digitale, le proposte progettuali possono essere presentate da partenariati di almeno due soggetti.

All’interno del partenariato dovranno essere presenti una rete formale o un gruppo di enti privati non profit che presentano un bisogno comune di empowerment delle competenze digitali dei propri dipendenti o collaboratori stabili, inclusi i volontari; un soggetto pubblico o privato non profit con comprovata esperienza nella realizzazione di progetti in ambito digitale, che contribuisca a costruire il percorso formativo più adatto alle esigenze manifestate e sia eventualmente in grado di sviluppare una soluzione digitale funzionale alle necessità degli enti.

Il digitale, infatti, può sostenere e agevolare Il lavoro delle organizzazioni non profit può essere sostenuto ed anche agevolato da supporti digitali e dal mondo digitale, in genere.

Secondo gli ultimi dati ISTAT pubblicati aprile 2024, il settore non profit negli ultimi anni è in crescita: «le organizzazioni attive sono oltre 360 mila, con circa 893 mila dipendenti e oltre 4,6 milioni di volontari. L’investimento nella formazione e nello sviluppo di competenze digitali dei propri dipendenti, collaboratori e volontari risulta essere essenziale per consentire al settore di massimizzare il potenziale delle tecnologie digitali nel perseguire missioni e obiettivi sociali».

 

 

Fonte: Fondo per la Repubblica Digitale
Foto di Michael Dziedzic su Unsplash
Homepage > Notizie > Notizie > Bando digitale sociale: agevolazioni per gli enti del Terzo settore