fbpx

11.12.20

Notizie

Ade: “Contributi erogati”. Ma c’è ancora tempo per accedere alle agevolazioni

L’Agenzia delle Entrate ha completato i pagamenti di tutti i contributi automatici previsti dai quattro decreti Ristori, per un importo complessivo che supera i 2,3 miliardi di euro e riguarda 613 mila contribuenti.

A renderlo noto è la stessa Agenzia, che specifica anche le tempistiche: gli accrediti sono stati effettuati da un minimo di quattro giorni a un massimo di quindici rispetto alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dei relativi decreti. A questi bonifici si aggiungono i 6,6 miliardi di euro erogati, relativi al decreto Rilancio.

Complessivamente, a oggi, l’Agenzia delle Entrate ha già pagato tutti i contributi automatici previsti dai diversi decreti Ristori che si sono succeduti, compreso l’ultimo, il decreto Ristori quater dello scorso primo dicembre.

Inoltre, sono partiti pure i primi 28mila contributi a fondo perduto per gli esercizi aperti al pubblico nei centri storici delle città italiane più turistiche e che hanno fatto domanda di accedere all’agevolazione prevista per questa fetta di società imprenditoriale.

Pertanto, al 7 dicembre 2020, i contributi a fondo perduto e i ristori erogati dall’Agenzia delle Entrate ammontano a più di 9 miliardi di euro, mentre la platea dei beneficiari è rappresentata da 2,4 milioni di partite Iva.

Di queste somme, 1,8 miliardi hanno raggiunto il settore della ristorazione (bar, ristoranti, pizzerie, mense), più di due miliardi di euro sono stati destinati al commercio al dettaglio (supermercati, discount, farmacie, edicole), e a quello all’ingrosso, più di mezzo miliardo di euro al settore dell’edilizia e 460 milioni a chi svolge attività nel settore degli alloggi, tra cui alberghi, villaggi turistici, bed and breakfast e ostelli della gioventù.

Sul sito dell’Agenzia, sono presenti i contributi ancora spendibili . Nello specifico, si tratta di quelli previsti dai decreti Ristori e Ristori Bis nei confronti dei titolari di partita Iva che esercitano l’attività prevalente in uno dei settori economici individuati rispettivamente nelle tabella 1 e 2 allegate ai due decreti. In particolare, il contributo Ristori bis è destinato ai contribuenti che hanno il domicilio fiscale o la sede operativa nelle aree caratterizzate da uno scenario di massima gravità (cosiddette regioni “rosse”). L’istanza per la richiesta del contributo a fondo perduto va presentata dal 20 novembre 2020 al 15 gennaio 2021.

In aggiunta, gli esercenti dei centri storici dei comuni capoluogo di provincia o di città metropolitana colpiti dal calo dei turisti stranieri causato dell’emergenza “Covid 19” possono ancora richiedere il contributo a fondo perduto per i centri storici fino al 14 gennaio 2021.

Homepage > Notizie > Notizie > Ade: “Contributi erogati”. Ma c’è ancora tempo per accedere alle agevolazioni
Fondo Impresa FemminileL'incentivo nazionale che sostiene la nascita e il consolidamento delle imprese guidate da donne

APERTURA TERMINI PER LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA
- 5 MAGGIO 2022 PER LE NUOVE IMPRESE
- 24 MAGGIO 2022 PER LE IMPRESE GIA' COSTITUITE
Newsletter

Vuoi ricevere la nostra newsletter e rimanere aggiornato sulle nostre pubblicazioni?