fbpx

28.02.20

Notizie

Decreto crescita. Le lettere d’intento vanno nel Cassetto fiscale del fornitore

I dati relativi alle trattative contrattuali contenute nelle lettere d’intento sono adesso disponibili nel cassetto fiscale del fornitore. L’Agenzia delle Entrate ha dettato le modalità operative per l’attuazione delle disposizioni dell’art.12-septies del “Decreto crescita”, che dallo scorso 1° gennaio, non rende più obbligatorio agli esportatori abituali la consegna al fornitore o alla dogana della dichiarazione di intento, assieme alla copia della ricevuta di trasmissione telematica dell’Ade.

Sono stati aboliti, inoltre, sia l’obbligo di numerazione progressiva e di annotazione delle dichiarazioni d’intento emesse e ricevute in un apposito registro sia l’obbligo di conservazione. In più, è stata soppressa la previsione di indicare nel quadro VI della dichiarazione Iva i dati delle dichiarazioni d’intento ricevute.

La norma, tuttavia, dispone che gli estremi del protocollo di ricezione delle ricevute telematiche rilasciate dall’Agenzia delle entrate debbano essere indicati dal cedente nelle fatture emesse, ovvero debbano essere indicati dall’importatore nella dichiarazione doganale.

Con il provvedimento pubblicato ieri, 27 febbraio, l’Agenzia delle entrate ha, quindi, dettato le disposizioni concernenti le modalità con cui tramite il “Cassetto fiscale”, dal 2 marzo, renderà disponibili a ciascun fornitore le informazioni relative alle dichiarazioni d’intento trasmesse dagli esportatori abituali per via telematica all’Agenzia stessa, al fine di consentire a fornitori e intermediari delegati di avvalersi della facoltà di effettuare acquisti senza l’applicazione dell’imposta.

Sebbene il nuovo modello sia utilizzabile da appena 24 ore,  quello vecchio, tuttavia, varrà fino al 60° giorno successivo alla pubblicazione del provvedimento sul sito internet dell’Ade. E cioè fino al prossimo 27 aprile.

Homepage > Notizie > Notizie > Decreto crescita. Le lettere d’intento vanno nel Cassetto fiscale del fornitore
Newsletter

Vuoi ricevere la nostra newsletter e rimanere aggiornato sulle nostre pubblicazioni?