fbpx

20.07.21

Notizie

Digital Trasformation 2021: il finanziamento di Invitalia per la digitalizzazione aziendale

Spazio all’innovazione aziendale con la Digital Trasformation. Si tratta di un incentivo che, promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico e gestito da Invitalia, offre a un soggetto, sia in forma singola che aggregata, la possibilità di accedere ad agevolazioni per innovare la propria realtà imprenditoriale.

La natura è quella di un finanziamento agevolato da restituire senza interessi entro sette anni dall’erogazione dell’ultima quota a saldo delle agevolazioni ed è volto a coprire il 50% dei costi e delle spese ammissibili. Il 10% dell’erogazione avviene sotto forma di contributo e il restante 40% sotto forma di finanziamento agevolato.

Ad essere finanziati sono progetti che riguardano innovazione di processo, di organizzazione e di investimenti. Per essere più precisi, “Digital Trasformation” è l’incentivo «che favorisce la trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi tramite l’applicazione di tecnologie avanzate previste nell’ambito di Impresa 4.0 e di quelle relative a soluzioni tecnologiche digitali di filiera», come si legge nel comunicato dell’ente gestore.

CHI PUÒ RICHIEDERE L’AGEVOLAZIONE. Micro, piccole e medie imprese, anche in forma aggregata, in cui figuri come soggetto promotere capofila o un Digital Innovation Hub (Dih) o un Ecosistema Digitale per l’Innovazione (Edi).

Occorre che si rispetti, comunque, una serie di specifiche. Le imprese, infatti, alla data di presentazione della domanda devono essere iscritte come attive nel Registro delle imprese, ma devono altresì operare in via prevalente o primaria nel settore manifatturiero o in quello dei servizi diretti alle imprese manifatturiere o nel settore turistico o nel settore del commercio; aver conseguito, nell’esercizio cui si riferisce l’ultimo bilancio approvato e depositato, un importo dei ricavi delle vendite e delle prestazioni pari almeno a 100mila euro; disporre di almeno due bilanci approvati e depositati presso il Registro delle imprese; non essere sottoposte a procedura concorsuale e non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente.

TIPOLOGIA DI PROGETTI FINANZIABILI. Come detto sopra, vengono presi in considerazione tutti quei progetti che, prevedendo un importo di spesa non inferiore a 50mila euro e non superiore a 500mila euro, permettono a una realtà imprenditoriale di migliorare dal punto di vista tecnologico e digitale i propri processi produttivi.

Quindi, i progetti devono riguardare tecnologie abilitanti individuate dal Piano nazionale Impresa 4.0 (advanced manufacturing solutions, additive manufacturing, realtà aumentata, simulation, integrazione orizzontale e verticale, industrial internet, cloud, cybersecurity, big data e analytics); oppure tecnologie relative a soluzioni tecnologiche digitali di filiera, finalizzate all’ottimizzazione della gestione della catena di distribuzione e della gestione delle relazioni con i diversi attori; al software; alle piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio; ad altre tecnologie, quali sistemi di eCommerce, sistemi di pagamento mobile e via internet, fintech, sistemi elettronici per lo scambio di dati (Electronic data interchange – EDI), geolocalizzazione, tecnologie per l’in-store customer experience, system integration applicata all’automazione dei processi, blockchain, intelligenza artificiale, internet of things.

Homepage > Notizie > Notizie > Digital Trasformation 2021: il finanziamento di Invitalia per la digitalizzazione aziendale
Newsletter

Vuoi ricevere la nostra newsletter e rimanere aggiornato sulle nostre pubblicazioni?