09.04.24

Notizie

Impianti fonti rinnovabili: dal 2 aprile ok alla richiesta di contributi Pnrr

Parità di genere, valorizzazione dei giovani, riduzione dei divari territoriali, applicazione del principio Dnsh, cioè del “non arrecare un danno significativo all’ambiente”, tagging climatico, ossia capacità di mitigare gli effetti del cambiamento climatico: sono queste le finalità generali dell’Avviso pubblicato dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica per la presentazione di domande a sportello per la concessione di contributi da finanziare nell’ambito della Missione 2, Componente 2, Investimento 1.2 del PNRR, all’interno del programma comunitario Next Generation EU.

Lo sportello, aperto da lunedì 8 aprile 2024, verrà chiuso improrogabilmente il 31 marzo 2025, «fatto salvo il preventivo esaurimento delle risorse disponibili pari a 2.200.000.000 euro, di cui verrà fornita evidenza tramiti appositi contatori e data notizia tramite pubblicazione sul sito del GSE», come si legge nell’avviso consultabile al seguente link .

Ad essere resi noti sono i criteri, le modalità e, quindi, anche i termini per la presentazione delle richieste di accesso ai contributi del Piano nazionale di ripresa e resilienza per l’attuazione della Misura, che prevede, come scritto sopra, una dotazione finanziaria complessiva pari a 2.200.000.000 euro.

SOGGETTI BENEFICIARI. I soggetti Beneficiari sono coloro che sostengono l’investimento per la realizzazione dell’impianto o del potenziamento di impianto per il quale viene richiesto il contributo.

INTERVENTI FINANZIABILI. Sono finanziabili gli interventi di nuova costruzione o di potenziamento di impianti alimentati da fonti rinnovabili, in Comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti, inseriti all’interno di configurazioni di comunità energetiche rinnovabili o di sistemi di autoconsumo collettivo.

 

 

Fonte: mase.gov.it 
Foto di Zbynek Burival su Unsplash
Homepage > Notizie > Notizie > Impianti fonti rinnovabili: dal 2 aprile ok alla richiesta di contributi Pnrr