fbpx

15.12.22

Notizie

Nuova Sabatini Green dal 1° gennaio 2023 per favorire la transizione ecologica

Lo scorso 6 dicembre il Mise ha diffuso la circolare direttoriale n. 410823 relativa alla “Nuova Sabatini. Termini e modalità presentazione domande per concessione ed erogazione contributi”.

Come si evince dalla comunicazione del Mise, la circolare fornisce le istruzioni necessarie alla corretta attuazione dell’intervento, nonché gli schemi di domanda e di dichiarazione e l’ulteriore documentazione che le imprese sono tenute a presentare per poter beneficiare delle agevolazioni previste dalla misura, con decorrenza dal primo gennaio 2023.

Ad essere definite dalla circolare sono, inoltre, le modalità di presentazione delle domande di agevolazione, che possono accedere alla maggiorazione del contributo del 30% prevista per gli investimenti green in macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica. Ecco perché la misura “Nuova Sabatini” diventa adesso “Nuova Sabatini green”, estendendosi agli investimenti per la transizione ecologica.

SOGGETTI BENEFICIARI. Possono fare richiesta di accesso all’agevolazioni le micro, piccole e medie imprese che abbiano sede legale in Italia. Dall’agricoltura alla pesca: ammessi tutti i settori produttivi, ad eccezione del comparto Finanza e Assicurazioni.

IMPORTO FINANZIABILE. Ad essere finanziato, anche integralmente, è un importo che varia tra 20mila e 4 milioni di euro, che servirà a coprire gli investimenti ammissibili.

Homepage > Notizie > Notizie > Nuova Sabatini Green dal 1° gennaio 2023 per favorire la transizione ecologica
Newsletter

Vuoi ricevere la nostra newsletter e rimanere aggiornato sulle nostre pubblicazioni?