fbpx

29.09.21

Notizie

Reddito di cittadinanza e beneficio addizionale: aiuti per l’avvio di nuove imprese nel 2021

Oltre al Reddito di cittadinanza… c’è di più. I percettori del sussidio di Stato hanno diritto a un ulteriore beneficio a patto che abbiano avviato una nuova impresa.

Si tratta di un incentivo all’autoimprenditorialità di quanti, seppur bisognosi di aiuti economici, siano riusciti entro i primi 12 mesi di fruizione dell’agevolazione ad avviare un’attività lavorativa autonoma o di impresa individuale o una società cooperativa.

Il beneficio addizionale, a titolo di incentivo, è concesso ai soggetti che si trovino congiuntamente nelle seguenti condizioni:

  • risultino, al momento della presentazione della domanda di beneficio addizionale, essere componenti di un nucleo familiare beneficiario di Rdc in corso di erogazione;
  • abbiano avviato, entro i primi dodici mesi di fruizione del Rdc, un’attività lavorativa autonoma o di impresa individuale o abbiano sottoscritto una quota di capitale sociale di una cooperativa nella quale il rapporto mutualistico abbia ad oggetto la prestazione di attività lavorativa da parte del socio;
  • non abbiano cessato, nei dodici mesi precedenti la richiesta del beneficio addizionale, un’attività lavorativa autonoma o di impresa individuale, o non abbiano sottoscritto, nello stesso periodo, una quota di capitale sociale di una cooperativa nella quale il rapporto mutualistico abbia ad oggetto la prestazione di attività lavorativa da parte del socio, ad eccezione della quota per la quale si chiede il beneficio addizionale;
  • non siano componenti di nuclei familiari beneficiari di Rdc che abbiano già usufruito del beneficio addizionale di cui al decreto del 12 febbraio.

L’importo del beneficio addizionale è pari a sei mensilità del Rdc, nel limite di poco meno di 800 euro mensili. A riconoscerlo è l’Inps, sulla base dei requisiti autodichiarati e delle informazioni disponibili negli archivi dell’Istituto e in quelli delle amministrazioni collegate.

L’erogazione avviene in un’unica soluzione, entro il secondo mese successivo a quello della domanda, con accredito sul conto corrente indicato in sede di presentazione dell’istanza, o tramite bonifico domiciliato, nel rispetto della soglia massima prevista dalla legge per il pagamento in contanti.

Homepage > Notizie > Notizie > Reddito di cittadinanza e beneficio addizionale: aiuti per l’avvio di nuove imprese nel 2021
Newsletter

Vuoi ricevere la nostra newsletter e rimanere aggiornato sulle nostre pubblicazioni?