fbpx

15.12.20

Notizie

Locazioni 2021: l’affitto si dimezza e lo Stato rimborsa i proprietari

Sarà erogato come contributo a fondo perduto il rimborso previsto per il 2021 in caso di riduzione del canone d’affitto. La novità è parte degli emendamenti al decreto Ristori approvati ieri in Commissione al Senato, mentre il voto con fiducia alla legge di conversione è in programma per oggi.

La misura sarà gestita dall’Agenzia delle Entrate, che entro 60 giorni dalla data di approvazione della legge di conversione del decreto Ristori è chiamata a disciplinare le regole d’accesso tramite apposito provvedimento.

IN COSA CONSISTE IL RIMBORSO. I proprietari di immobili ad uso abitativo, ubicati in comuni ad alta tensione abitativa, se nel 2021 dimezzano il canone all’inquilino saranno supportati dallo Stato con un rimborso del 50% a titolo di contributo a fondo perduto per il 2021 e nel limite massimo di € 1.200 per singolo locatore.

COME ACCEDERE AL FONDO. Sarà il locatore dell’immobile a dover comunicare all’Agenzia delle Entrate la rinegoziazione del canone di locazione pattuita. Vi è da fare presente che la registrazione dell’atto con il quale le parti dispongono esclusivamente la riduzione del canone di un contratto di locazione è esente dall’imposta di registro e di bollo e questo, di per sé, agevola ulteriormente l’applicazione della misura governativa.

Le regole e le modalità attuative, però, saranno pubblicate entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto Ristori, mentre la dotazione complessiva relativa al contributo a fondo perduto per il 2021 ammonta a 50 milioni di euro. Un’opportunità che, allo stato dei fatti, potrebbe rappresentare una boccata d’ossigeno per famiglie in difficoltà e proprietari resilienti.

Argomenti locazioni 2021

Homepage > Notizie > Notizie > Locazioni 2021: l’affitto si dimezza e lo Stato rimborsa i proprietari
Newsletter

Vuoi ricevere la nostra newsletter e rimanere aggiornato sulle nostre pubblicazioni?