fbpx

08.04.20

Notizie

Omissione versamenti tributi di marzo: nessuna sanzione entro il 16 aprile

I contribuenti che lo scorso 20 marzo hanno erroneamente omesso i versamenti dei tributi i cui termini di pagamento non sono stati sospesi dal decreto Cura Italia, avranno tempo fino al 16 aprile per potervi provvedere, senza essere soggetti a sanzione.
É’ l’effetto del decreto Liquidità, che ne prevede la rimessione in termini, accogliendo le numerose istanze pervenute in considerazione della particolare articolazione delle norme e quindi della buona fede con cui possono essere stati omessi i precedenti versamenti.

RETROSCENA. Il D.L. n. 18/2020 non aveva sospeso, bensì prorogato dal 16 al 20 marzo i versamenti relativi alle ritenute operate sui compensi professionali, sulle provvigioni corrisposte agli agenti e rappresentanti di commercio e le tasse sulle concessioni governative dovute per la vidimazione e la numerazione dei libri sociali. A essere sospesi, invece, erano le ritenute sui redditi di lavoro dipendente e assimilati, i contributi previdenziali e assistenziali, i premi per l’assicurazione obbligatoria e l’imposta sul valore aggiunto.

EFFETTO DECRETO LIQUIDITA’. Prevede una rimessione in termini per favorire la liquidità delle imprese. Ciò significa che i pagamenti rinviati al 20 marzo dal decreto Cura Italia e, in buona fede, non versati, possono essere considerati come tempestivi se effettuati adesso entro il termine ultimo del 16 aprile, senza quindi andare incontro ad alcuna sanzione né a dovuti e relativi interessi. Il nuovo pacchetto di interventi, inoltre, ha equiparato i contribuenti: se il decreto Cura Italia aveva delimitato la sospensione dei termini relativi ai versamenti di ritenute, contributi e Iva – con scadenza compresa tra l’8 e il 31 marzo – esclusivamente per i contribuenti di minori dimensioni, il decreto Liquidità ha cancellato l’elemento dimensionale. Ora, per effetto della novella, la sospensione potrà essere applicata, per i mesi di aprile e di maggio, indipendentemente dal volume di ricavi o di compensi dell’anno precedente.

LEGGI IL NOSTRO FOCUS SUL DECRETO LIQUIDITA’ ->Decreto Liquidità: focus su adempimenti e accesso al credito

Homepage > Notizie > Notizie > Omissione versamenti tributi di marzo: nessuna sanzione entro il 16 aprile
Newsletter

Vuoi ricevere la nostra newsletter e rimanere aggiornato sulle nostre pubblicazioni?