fbpx

26.05.22

Notizie

Comunicazioni obbligatorie lavoro digitale: proroga al 3 giugno

Vi ricordate quando abbiamo trattato della Comunicazione obbligatoria di lavoro autonomo su piattaforme digitali?  In sede di prima applicazione, è concessa la proroga al 3 giugno.

A doverle sono i committenti in caso di lavoro autonomo intermediato da piattaforme digitali e fissata di norma entro il ventesimo giorno del mese successivo all’instaurazione del rapporto di lavoro. Per la sola prima applicazione, la scadenza – che di norma era prevista per lo scorso 20 maggio – slitta a venerdì 3 giugno, per consentire lo corretta compilazione del modello di comunicazione.

QUANDO LA COMUNICAZIONE È OBBLIGATORIA. L’obbligo riguarda i soggetti che offrono una prestazione di lavoro, compresa quella di natura intellettuale, tramite il ricorso ad una piattaforma digitale per l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, che ne condiziona le modalità di esecuzione. Si tratta in genere di fattorini, traduttori autisti di auto a noleggio, tuttofare e babysitter.

La comunicazione deve contenere i dati del committente e del prestatore d’opera, la data di inizio e fine della prestazione, la durata presunta espressa in ore, l’inquadramento contrattuale.

Per le Comunicazioni obbligatorie relative al mese di giugno, invece, resta la scadenza ordinaria del giorno 20.

Homepage > Notizie > Notizie > Comunicazioni obbligatorie lavoro digitale: proroga al 3 giugno
Fondo imprese creativeL’incentivo nazionale che finanzia i progetti nel settore culturale e creativo

Il Fondo imprese creative finanzia progetti fino a 500.000 euro finalizzati alla creazione, allo sviluppo e al consolidamento delle imprese creative.

L’incentivo è rivolto alle micro, piccole e medie imprese, già costituite o di nuova costituzione, con sede in tutte le regioni italiane.

 

Vuoi conoscere le modalità di compilazione ed invio della domanda?

Newsletter

Vuoi ricevere la nostra newsletter e rimanere aggiornato sulle nostre pubblicazioni?