fbpx

03.02.21

Notizie

Finanziamenti a tasso 0 per le nuove imprese femminili e under 36

Dal Governo arriva una spinta per la nuova imprenditorialità giovanile e femminile: il decreto attuativo del Dl Crescia (pubblicato lo scorso 27 gennaio in Gazzetta Ufficiale) allarga la platea dei beneficiari e aumenta l’importo e la durata dei finanziamenti alle imprese guidate da under 36 e donne.

Entriamo nei dettagli. Il decreto Crescita, rispetto alle modalità iniziali, ha allungato la durata dei mutui a dieci anni, aumentato la copertura del prestito fino a un massimo del 90% delle spese e la spesa ammissibile fino a 3 milioni di euro, ampliando parallelamente la platea dei beneficiari dell’agevolazione alle micro e piccole imprese costituite da non oltre 60 mesi. Con la manovra 2020, inoltre, al finanziamento si è aggiunto un contributo a fondo perduto.

Prima, invece, i finanziamenti agevolati della misura Nuove imprese a tasso zero, duravano un massimo di otto anni, coprivano fino al 75% della spesa, che non doveva superare la somma di 1,5 milioni di euro, ed erano destinati esclusivamente a giovani fino a 35 anni, donne, indipendentemente dall’età, e imprese giovanili e femminili costituite da non più di 12 mesi.

TIPOLOGIA DEGLI INVESTIMENTI AMMISSIBILI. La misura finanzia programmi di investimento, realizzabili su tutto il territorio nazionale, nei settori della produzione di beni per l’industria, dell’artigianato e della trasformazione dei prodotti agricoli, inclusi quelli afferenti all’innovazione sociale, intesa come produzione di beni che creano nuove relazioni sociali ovvero soddisfano nuovi bisogni sociali, anche attraverso soluzioni innovative; fornitura di servizi alle imprese e alle persone, compresi quelli afferenti all’innovazione sociale; commercio di beni e servizi; turismo, comprese le attività turistico-culturali finalizzate alla valorizzazione e alla fruizione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, nonché le attività volte al miglioramento dei servizi per la ricettività e l’accoglienza.

GLI AIUTI PREVISTI DAL GOVERNO TRAMITE INVITALIA. La spesa ammissibile e l’intensità dell’aiuto variano in base alle caratteristiche dei beneficiari: in caso di iniziative promosse da imprese costituite da non più di 36 mesi sono ammissibili alle agevolazioni i programmi di spesa di importo non superiore a 1,5 milioni di euro al netto di Iva e il finanziamento può coprire fino al 75% della spesa; per le imprese costituite da almeno 36 mesi e da non oltre 60 mesi, invece, la soglia sale a 3 milioni di euro, con l’intensità dell’aiuto che arriva a un massimo del 90%.

 

Homepage > Notizie > Notizie > Finanziamenti a tasso 0 per le nuove imprese femminili e under 36
Newsletter

Vuoi ricevere la nostra newsletter e rimanere aggiornato sulle nostre pubblicazioni?