fbpx

01.04.21

Notizie

Cultura Crea: due nuovi sportelli per finanziare la filiera creativa

Spazio alla cultura e alla creatività. La disciplina dell’incentivo Cultura Crea gestito da Invitalia e diretto a valorizzare la filiera culturale e creativa delle regioni Sicilia, Basilicata, Calabria, Campania e Puglia è stato aggiornato al fine di meglio sostenere il settore, sempre più provato dall’impatto della pandemia sull’economia.

La misura, prevista dal decreto ministeriale dell’11 maggio 2016, viene adesso integrata con una serie di novità importanti. In primis, si allarga la platea dei beneficiari, per i progetti integrati, anche alle reti d’impresa. Ampliati anche i territori di intervento e le spese ammesse alle agevolazioni; più un servizio di tutoring per i beneficiari delle agevolazioni.

In secondo luogo, al fine di favorire la conoscenza delle opportunità offerte da Cultura Crea, l’Autorità di gestione ha definito un piano di promozione e di supporto alla presentazione delle domande di finanziamento.

Inoltre, alla luce della pandemia, a favore delle imprese in possesso dei requisiti di accesso alle misure dell’iniziativa e che siano attive al 1° gennaio 2020, è riconosciuto un contributo a fondo perduto finalizzato alla copertura delle esigenze di capitale circolante, del valore massimo di 25mila euro. In aggiunta è stato introdotto il Cultura Crea Plus, cioè un secondo sportello ad hoc “Emergenza Covid-19” per chi è stato danneggiato economicamente dal Covid.

I DUE NUOVI SPORTELLI. Ecco nel dettaglio come riparte lo strumento Cultura Crea:

  • il 19 aprile 2021 sarà operativo Cultura Crea Plus, un contributo a fondo perduto per sostenere le imprese e i soggetti del terzo settore colpiti dall’emergenza Covid e attivi nel settore culturale e nel sistema dell’intermediazione turistica;
  • Il 26 aprile 2021 partirà Cultura Crea 2.0, la nuova versione di Cultura Crea destinata alle iniziative imprenditoriali e no profit nel settore dell’industria culturale e turistica.

Le domande devono essere presentate secondo i criteri e le modalità indicate nella direttiva operativa del Ministero della Cultura dello scorso 29 marzo.

La stessa direttiva stabilisce anche la chiusura del vecchio sportello di Cultura Crea, disciplinata dal decreto del maggio 2016. In considerazione di questo stop, quindi, le domande in compilazione sul precedente sportello di Cultura Crea potranno essere riformulate in base alla nuova disciplina.

Argomenti Cultura Crea

Homepage > Notizie > Notizie > Cultura Crea: due nuovi sportelli per finanziare la filiera creativa
Newsletter

Vuoi ricevere la nostra newsletter e rimanere aggiornato sulle nostre pubblicazioni?