fbpx

24.05.22

Notizie

Guerra Russia-Ucraina: sbloccati gli aiuti ad agricoltura e pesca

Sbloccati gli aiuti ad agricoltura e pesca, danneggiati dalla guerra tra Russia ed Ucraina. Bruxelles ha autorizzato il regime quadro di aiuti di Stato che permetterà all’Italia di concedere agevolazioni per un totale di 1,2 miliardi di euro specificatamente alle imprese dei settori agricoltura, silvicoltura, pesca e acquacoltura.

Il regime di aiuto si colloca nel nuovo Temporary framework, cioè nel Quadro temporaneo di crisi per gli aiuti di Stato, che mira a sostenere l’economia nel contesto della guerra in Ucraina, concedendo agli Stati membri una flessibilità straordinaria nella concessione di sovvenzioni, prestiti e garanzie.

Vengono così autorizzati aiuti di importo limitato concessi fino a 35mila euro, in qualsiasi forma, a favore delle imprese attive nei settori agricolo, della pesca e dell’acquacoltura; aiuti di importo limitato fino a 400mila euro, sempre in qualsiasi forma, alle imprese degli altri settori; garanzie statali e finanziamenti agevolati per sostenere la liquidità delle imprese; compensazioni per i rincari dei prezzi dell’energia elettrica e del gas, concessi sotto qualsiasi forma, entro il limite del 30% dei costi ammissibili e fino a un massimo di 2 milioni di euro in un dato momento, con la possibilità di salire a 25 milioni di euro per le imprese a forte consumo di energia e a 50 milioni per quelle attive in settori e sottosettori particolarmente colpiti.

A potere beneficiare degli aiuti sono le imprese di tutte le dimensioni attive in questi settori, colpite dall’aumento dei prezzi dell’elettricità, dei mangimi e dei carburanti.

Oltre a sovvenzioni dirette, agevolazioni fiscali o di pagamento, le imprese potranno ottenere anticipi rimborsabili o beneficiare della riduzione o esenzione dal pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali, tramite sgravi contributivi o esonero totale.

Homepage > Notizie > Notizie > Guerra Russia-Ucraina: sbloccati gli aiuti ad agricoltura e pesca
Fondo imprese creativeL’incentivo nazionale che finanzia i progetti nel settore culturale e creativo

Il Fondo imprese creative finanzia progetti fino a 500.000 euro finalizzati alla creazione, allo sviluppo e al consolidamento delle imprese creative.

L’incentivo è rivolto alle micro, piccole e medie imprese, già costituite o di nuova costituzione, con sede in tutte le regioni italiane.

 

Vuoi conoscere le modalità di compilazione ed invio della domanda?

Newsletter

Vuoi ricevere la nostra newsletter e rimanere aggiornato sulle nostre pubblicazioni?