fbpx

03.11.21

Notizie

Bonus consulenza: credito d’imposta per le aziende quotate da esperti

Conoscere il valore della propria azienda nel mercato europeo è requisito essenziale per costruire in maniera più competitiva il futuro stesso dell’azienda, estendendo i propri servizi in nuovi e più territori nazionali.

Utile allo scopo è avvalersi della consulenza aziendale di un esperto, meglio ancora se lo Stato la rimborsa. Il bonus consulenza su quotazione Pmi, prorogata dall’ultima legge di bilancio a tutto il 2021, è volta a rafforzare la patrimonializzazione e a favorire la crescita anche organizzativa e gestionale delle piccole e medie imprese.

Si tratta di un credito d’imposta per i costi di consulenza sostenuti fino al 31 dicembre del 2021 per la quotazione sui mercati regolamentati della Ue delle Pmi. L’incentivo è stato introdotto dalla legge di bilancio 2018 ed esteso al 31 dicembre 2021 dalla legge di bilancio 2021.

L’agevolazione è finalizzata a favorire la crescita anche in termini organizzativi e gestionali delle Pmi. Prevede che le piccole e medie imprese che intendono quotarsi in un mercato regolamentato o in sistemi multilaterali di negoziazione di uno Stato membro dell’Unione europea o dello Spazio economico europeo possano fruire di un credito d’imposta pari al 50% delle spese di consulenza sostenute, fino a un massimo di 500mila euro.

Lo sconto non concorre alla formazione del reddito e neppure alla base imponibile dell’Irap. Sarà compito del Ministero dello sviluppo economico, la percentuale massima del credito d’imposta e comunica alle Pmi il riconoscimento dell’agevolazione e l’importo effettivamente spettante.

 

Leggi anche “La valutazione d’azienda: perché serve e i principali metodi di analisi” 

Homepage > Notizie > Notizie > Bonus consulenza: credito d’imposta per le aziende quotate da esperti
Fondo imprese creativeL’incentivo nazionale che finanzia i progetti nel settore culturale e creativo

Il Fondo imprese creative finanzia progetti fino a 500.000 euro finalizzati alla creazione, allo sviluppo e al consolidamento delle imprese creative.

L’incentivo è rivolto alle micro, piccole e medie imprese, già costituite o di nuova costituzione, con sede in tutte le regioni italiane.

 

Vuoi conoscere le modalità di compilazione ed invio della domanda?

Newsletter

Vuoi ricevere la nostra newsletter e rimanere aggiornato sulle nostre pubblicazioni?